informazioni acquisto
e-mail contatto
link e siti amici

MATERIALI INTEGRATIVI e COMPLEMENTARI
SCARICABILI

 

JOF FUART, 2666 m

197 - Cengia degli Dei

Mario Cesca, Emilio Comici , 31 agosto 1930 (primo percorso completo).

6000 m ca. (svil.) IV+ e A0 11-16h (secondo la progressione) NDA

Percorso anulare di straordinaria bellezza ed originalità, unico nel suo genere, che concatenando il sistema di cenge posto a ca. 2200 m di altezza, cinge per intero il nodo centrale del massiccio del Jôf Fuart. L'anello integrale è riservato ad alpinisti preparati ed allenati in quanto, nonostante la bassa difficoltà tecnica, si tratta di un itinerario molto lungo in cui è richiesta fermezza di passo e grande senso della montagna. Alcuni spit e qualche corda fissa nei tratti più scabrosi facilitano l'assicurazione. Si possono distinguere tre principali sezioni:

- il tratto a S, escursionistico, percorso, su tracciato leggermente diverso dall'originale, dal Sentiero Goitan (Itin. 195 );

- il tratto che percorre a E e a N il massiccio della Cima di Riofreddo e delle Madri dei Camosci (fra la Forcella di Riofreddo e la Gola NE del Jôf Fuart), complessivamente non difficile, evidente e con pochi tratti esposti ed alpinistici, spesso calcato in uscita da chi scala le vie sulle pareti N del settore e a volte ripreso come uscita a sé stante comodamente percorribile in giornata;

- il lunghissimo tratto a N e a W del massiccio del Jôf Fuart-Cima de Lis Codis dall'andamento molto complesso e con difficoltà alpinistiche.

Il senso di percorrenza, data la presenza di varie corde doppie di raccordo impercorribili in salita, è quello antiorario. Naturalmente può essere intrapreso da vari punti di partenza. Qui si descrive il percorso partendo da quello che è l'accesso classico ovvero la Forcella di Riofreddo. Nella descrizione del percorso si segnalano anche gli altri possibili punti di accesso/uscita dall'anello.

Accessi, relazione della via e discese: vedi guida cartacea E. Zorzi, S. D'Eredità, Alpi Giulie e Carniche Orientali, 2019, ed. Alpinestudio.

AGGIORNAMENTO DEL 15/7/2019
ATTENZIONE!!!: La corda fissa presente dopo la CD da 20 m sulla parete NE del Jof Fuart, che permette di traversare sul tratto franato neglia ani '80, risulta tranciata, rendendo problematica e pericolosa la percorrenza del tratto.
Notizie Stefanio Batticci e Roberto Mazzilis.

 

 

 

 

 

 

SITI GEMELLI

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Contatori visite gratuiti