informazioni acquisto
e-mail contatto
link e siti amici

 

TORRE DEI FIORI, 2285 m

Via della Falce (parete S)

Fabrizio Fignani, Danilo Spinelli, Mario Zompanti, 6 giugno 1985.

100 m VIII e A0 2h (per la sola via della Falce) roccia ottima NDA

La via si sviluppa nel settore centrale della parete sud, assecondando l'arco formato da uno strapiombo e successivamente una linea di diedri aperti. Aperta in scalata artificiale, gran parte della via è stata liberata da Mauro Colle Fontana e Manuel Graz Cesco (autori di questa relazione) nel luglio 2022. Ne scaturisce una scalata di qualità, divertente su roccia molto solida. Chiodatura abbondante (con chiodi tradizionali e solo qualche sporadico chiodo a pressione) e ancora generalmente sicura; per questo motivo non si segnala il numero di chiodi per tiro.

Attacco: si segue la via De Infanti fino alla forcelletta a metà della L4.

Itinerario: L1: Si scala il diedro (qualche breve passo friabile) che conduce sotto il tetto a forma di falce (25 m; VI, p. VI+). L2: Si obliqua verso sx sulla stupenda placca sotto il tetto fino al suo limite sx (15 m; VI+, p. VII-). L3: Si affronta la parete leggermente strapiombante e la successiva fessura (25 m; A0). L4: Si superano all'inizio due muretti compatti a cui segue un diedro aperto che conduce sulla cresta dove si incrocia nuovamente la via De Infanti a metà del tiro 8 (sosta da attrezzare; 40 m; VIII, poi VI).

Accessi e discese: vedi guida cartacea E. Zorzi, S. D'Eredità, Alpi Carniche Occidentali, 2018, ed. Alpinestudio, pag. 117.

foto Emiliano Zorzi (nella foto la via è segnalata con il numero 7X).

GALLERIA FOTOGRAFICA (M Colle Fontana e M. Graz Cesco)

 

Torre dei Fiori
Via della Falce - tiro 1
Torre dei Fiori
Via della Falce - tiro 2
Torre dei Fiori
Via della Falce - tiro 4

 

 

 

 

 

 

SITI GEMELLI

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Contatori visite gratuiti