LISTA GENERALE RELAZIONI







RELAZIONE COMPLETA SCARICABILE

 

CRETA D'AIP (Pilastro Sud)
Vie del Pilastro Sud

relazione: Emiliano Zorzi, salita 21 giugno 2014

Primi salitori: guide alpine di Hermagor
Sviluppo: (vedi schizzo e relazioni delle varie vie)
Difficoltà massima: vedi schizzo e relazioni
Tempo previsto: 2 -3 h
Roccia: in generale buona od ottima, detriti sui tratti facili
Materiale: 10 rinvii, piccola serie di friend e cordini (vie a spit S2 o S3).

 

relazione completa in pdf

 


 

 

 

 


CRETA D'AIP (Pilastro Sud), m 2100 ca.

Vie del Pilastro Sud

Sul settore di parete a dx (E) della Via Ferrata delle Crete Rosse e che costituisce l'angolo o “pilastro” meridionale dell'acrocoro della Creta d'Aip, si sono sviluppate varie nuove vie a spit opera delle attive guide alpine austriache.
Alle prime apparse, quelle denominate Rissverchneidung, Südwind e Spigolo Sud, negli ultimissimi anni si sono aggiunte nuove aperture a spit che le intersecano o affiancano.
Si tratta in generale di vie dalla difficoltà moderata (o facile) e dalla spittatura a tratti distanziata, specie sul facile, che per i meno avvezzi alle difficoltà richiede qualche integrazione con protezioni veloci. Pur essendo vie brevi e senza una precisa caratterizzazione o logica alpinistica, sono percorsi gradevoli adatti a giornate incerte o a mezze giornate.

Accesso:
Dal lato italiano il punto di partenza è il Passo Cason di Lanza, mentre da quello austriaco è la Rudnig Alm con tempi di percorrenza rispettivamente di 1h45 e 1h15. L'accesso è lo stesso alle frequentate “Placche Sud” della Creta d'Aip: vedi guida Alpi Carniche-Alpi Giulie (pag. 273) oppure IVgrado e più Friuli Orientale (Itin. 05).
Gli attacchi (riferirsi a foto e schizzo) sono a pochi metri dal sentiero 403; provenendo dal Cason di Lanza poco oltre l'inizio della Ferrata delle Crete Rosse; provenendo dalla Rudnig Alm o dal Bivacco Lomasti poco prima dell'inizio della ferrata stessa.

RISSVERSCHNEIDUNG
Via con alcuni bei tiri di corda, caratterizzata al secondo tiro da un netto diedro-fessura (da cui il nome) di ottima roccia. Anche il resto della scalata è comunque gradevole e con pochi tratti con detriti. Termina poco sotto il ciglio dell'altipiano.
Ha anche una variante d'attacco, con difficoltà simili all'originale, che attacca su un diedro ricurvo ad arco ca. 20 m a dx dell'originale, con cui si raccorda alla sosta 3 (riferirsi allo schizzo).

L1: Gradoni con passaggi discontinui (possibile anche salire più a dx per facile canale di roccia rotta) e ultimo tratto facile (20 m; 5a, poi 2°; 3S, 2SF).
L2: Tiro chiave sul netto diedro di ottima roccia, con difficoltà continua (20 m; 5b; 5S, 1CL, 2SF).
L3: Si continua ancora qualche metro nel diedro, uscendone poi a dx (non continuare nel camino prosecuzione del diedro – vecchia uscita, visibile 1C e cordoni). Si traversa a dx per placca (incrocio con una nuova via che sale dal basso e termina ad una catena poco più in alto), entrando in un diedro-camino che si sale qualche metro fino alla sosta (20 m; 4c; 4S, 2SF). NB: da sotto arriva la variante d'attacco.
L4: Si sale per il camino, uscendone poi a dx per parete con fessura fino a raggiungere una rampa inclinata sotto una zona di strapiombi (su questi, a sx, visibili spit di nuova apertura), dove si sosta (20 m; 4b, pp. 5a; 3S, 2SF).
L5: Si asseconda la rampa verso dx (si superano 2S appaiati) fino allo spigolo del pilastro. Qui si supera un leggero strapiombo con obliquo a dx e la successiva paretina esposta fino alla sosta finale, poco sotto il ciglio dell'altipiano (20 m; 4c, pp. 5b; 4S, 2SF).

Discesa:
In doppia lungo lo Spigolo Sud (vedi schizzo); con due corde doppie si rientra rapidamente sul sent. 403.
Possibile anche salire per salti rocciosi al vicino altipiano e da lì verso sx alla non lontana Ferrata delle Crete Rosse.

SÜDWIND
Interessante via che si svolge un parete aperta su buona roccia. La spittatura è distanziata e richiede di essere spesso integrata con protezioni veloci.

Riferirsi allo schizzo e alle foto per percorso, difficoltà e lunghezze dei tiri.

Discesa:
In doppia lungo la via o, dall'uscita, andando a sx per il bordo dell'altipiano fino alla vicina Ferrata delle Crete Rosse.

SPIGOLO SUD

Questo brevissimo percorso, di interesse limitato, si svolge a dx del profilo poco marcato dello spigolo. Si tratta di una via di bassa difficoltà che, di fatto consta di un solo tiro interessante (il secondo) su paretine articolate di buona roccia. Il primo segue un facile diedro-rampa con roccia sporca d'erba, mentre l'ultimo tiro (senza spit) segue un canale di rocce rotte che porta all'ultima sosta in comune con Rissverschneidung.

Riferirsi allo schizzo e alle foto per percorso, difficoltà e lunghezze dei tiri.

Discesa:
Vedi schizzo (con due corde doppie lungo la via).

 

 

 

 

 

 

 

 

SITI GEMELLI

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

AVVERTENZA: le relazioni, internet e sulle guide cartacee, sono compilate con la massima coscienziosità ma non si garantisce per eventuali errori o incompletezze. L'uso delle informazioni contenute in esse è a proprio rischio. Gli autori e l'editore non si assumono quindi nessuna responsabilità per eventuali incidenti o qualsiasi altra conseguenza.

 

 

 

 

CORREZIONI ed AGGIORNAMENTI

Nessuna correzione o aggiornamento da segnalare.

IMMAGINI AD ALTA DEFINIZIONE SCARICABILI




GALLERIA IMMAGINI

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Contatori visite gratuiti